Dona il tuo 5×1000 ad

2 Aprile 2014

AST-SIT Onlus

Versa il tuo 5x1000 ad AST-SIT Onlus

Codice fiscale : 97460900158

Sede Legale : via Barbacana, 40 - 12042 Bra CN

Ti ricordiamo che la destinazione del 5 per mille è consentita in aggiunta alla normale possibilità di destinazione dell’8 per mille allo Stato, alla Chiesa o ad altri enti previsti dalla Legge e che non modifica l’ammontare dell’imposta.

Continua a leggere »

Categoria: News |

NON FATECI PERDERE TEMPO

21 Marzo 2014

Periodicamente si approcciano a noi registi e personaggi televisivi che cercano argomenti e casi per filmini o filmetti sulla SdT … noi parliamo chiaro da subito, li invitiamo a comprendere la nostra filosofia:  non è una sindrome devastante, la maggior parte trova buone compensazioni, ve ne sono anche che da essa ne ricavano vantaggi. Presentare la sindrome come devastante significa peggiorare le risposte di chi ne è appena stato diagnosticato, servono storie positive e non è rispettoso piantare una video camera sul viso di chi soffre, anche perché dalla sofferenza si può uscire. Poi fare ciò per avere audience, come dire, ci fa schifo.

Questi registi accettano, dichiarano di aver capito, ma poi, quando un “caso” viene loro presentato ecco che questo non  va più bene, perché non sta abbastanza male, non sbatte, non dice parolacce,  insomma non attira l’attenzione e non fa cassetta. Va sempre così, è sempre andata così, per questo non voglio più questi registi e questa gente tra i piedi.

Questa è l’ultima volta che ho invitato qualcuno a farsi intervistare, a raccontare la sua storia.

Sappiatelo che:

  • noi non vi faremo mai intervistare “casi pietosi”
  • non vi faremo mai seguire  casi in trattamento iniziale
  • non violeremo mai la riservatezza e l’immagine sociale dei nostri soci
  • non andremo mai contro la mission della nostra associazione, anche se è una strada lunga non cerchiamo notorietà con il sensazionalismo.

Per cui via, sciò. Non fateci più perdere tempo. 

 

GFM

PS cari soci dobbiamo far da noi, e ci riusciremo comunque a cambiare la conoscenza e la cultura di questa sindrome

Categoria: News |