Classificazione ICD10

//Classificazione ICD10
Classificazione ICD102018-07-27T23:47:13+00:00

Diagnosi prevalente:

F95.2 Sindrome di Tourette

Diagnosi correlate:

G25 Disturbi del movimento
G26 Disturbi extrapiramidali
G26 Disturbi correalti ad anomalie dei gangli della base (quando riscontrate)
F07 Disturbi di personalità a disfunzione cerebrale (quando riscontrata)

Co-morbilità (in ordine di probabilità):

F90-90.0 Disturbi dell’attenzione
F40-41-42 Ansia e disturbo Ossessivo Compulsivo
F34-38-39 Disturbi dell’umore
F63 Disturbi dell’abitudine e degli impulsi
(es. come per gioco d’azzardo, coprolalia e coproprassia, incendiare, rompere, etc.)
F60.0 sensibilità eccessiva alle frustrazioni, tendenza al sospetto ed a portare rancore oltre misura
F60.3 emotività instabile (marcata tendenza d agire in modo imprevedibile, etc.)
F60.4 Disturbo di personalità istrionico
F60.5/1.2.3 Distrurbo di personalità anancastico (sentimenti di eccessivo dubbio e cautela, preoccupazione per i dettagli, perfezionismo che intrferisce con la conclusione dei cpmpiti)
F62-65-69 Modificazione della personalità (ad esempio quelle che abbiamo chiamato “modificazione repentina e duratura della personalità”, nonché disturbo da personalità plurima) e orientamento sessuale inusuale
F91.0- 91.1-91.3-92-93.0 Disturbi della condotta (es. attaccabrighe,oppositività alle regole, atteggiamenti provocatori,crudeltà verso animali o persone, bullismo e devianza)

Precisazione per i soci non medici o non professionisti:

Vi prego di non allarmarvi con queste voci dell’ ICD10, rispetto alla co.morbilità la condizione più probabile é la prima (circa il 50% dei tourettici), la seconda pure se la questione non si risolve in prima infanzia, la terza (disturbi dell’umore) sono innesti probabili solo se si sbaglia terapia o se non si fronteggiano i sintomi. Da F63 a F94 sono possibilità presenti ma remote. L’ICD10 risente di una modalità classificatoria culturalmente superata, che é appunto quella di centrare la diagnosi sulla patologia e sui deficit, l’ICD10 é ancora utilizzato senza altre letture (più ottimistiche) perché il nuovo sistema di classificazione internazionale, l’ICF, basato sulle “funzioni” (e non sulle mancanze o disturbi), é pressoché sconosciuto ai più.

GFM